La tecnologia come strumento di sostenibilità

La mission principale di Igecos consiste nel portare avanti un’edilizia sostenibile e innovativa. Un processo che per noi parte necessariamente dalla fase di progettazione, fondamentale per impostare tutto il lavoro a seguire, e che non può prescindere dall’uso di una tecnologia all’avanguardia.

È quello che stiamo mettendo in pratica con il progetto in corso della Casa Attiva nel Torinese. Abbiamo infatti deciso di fare un rilievo con il laser scanner dell’edificio, punto di partenza per il modello in 3D che realizzeremo con ArchiCad BIM.

Il laser scanner è uno strumento topografico capace di acquisire in tempi ridotti le coordinate spaziali di milioni di punti. Dall’unione delle singole scansioni, si generano le cosiddette nuvole di punti, cioè modelli nello spazio tridimensionale che descrivono in maniera precisa e accurata l’oggetto rilevato.

Riteniamo che la documentazione generata da un rilievo laser scanner su interno ed esterno di un edificio sia superiore a ogni altro sistema di acquisizione ad oggi disponibile. Se un rilievo eseguito in modo tradizionale può richiedere molte settimane di lavoro, non esente da errori e interpretazione non oggettiva dei risultati, il rilievo laser scanner impiega invece pochi giorni per restituire nuvole di punti 3D precise e accurate da utilizzare per il passaggio in 2D, 3D o in BIM.

Per il nostro rilievo laser scanner ci siamo avvalsi dell’expertise dello studio Dimensione Dinamica, gestito dall’ingegnere Marco Costabello. Grazie alla loro esperienza in più ambiti, abbiamo ritenuto lo studio un partner di alto livello per eseguire un lavoro che per noi ha importanza strategica.

Il passo successivo al rilievo del nostro progetto sarà l’implementazione di un modello BIM che realizzeremo con ArchiCad, un software che genera piante, sezioni, prospetti, liste di materiali e altri elaborati partendo dal modello tridimensionale dell’edificio e che aggiorna in tempo reale.

L’uso della tecnologia più avanzata per noi non rappresenta solo un plus metodologico. Impostare un progetto al meglio possibile significa anche rispettare i principi di economia circolare e sostenibilità che vogliamo adottare: riduzione di tempi, costi e materiali, cantiere smart sono solo alcuni dei vantaggi che vediamo nell’uso di questa tecnologia.

Post a comment